Parliamo di …tejate
Notizie dal …messico

Il primo pensiero che si ha, parlando di Messico, va alle maggiori civiltà preispaniche delle quali il Paese è culla e testimone. Il secondo è invece quello legato alla gastronomia, di certo uno degli aspetti culturali e tradizionali più importanti. E qui si apre un “mondo” che mette in moto almeno 3 dei nostri sensi: la vista, perché in Messico anche le pietanze sono ricche di colore; l’olfatto, solleticato dagli aromi forti ed inebrianti; abbiamo volutamente lasciato per ultimo il gusto perché assaggiando le più svariate ricette della cucina messicana si ha la percezione netta di essere trasportati in un mondo fatto di sapori decisi e forti, nel quale le pietanze e le bevande hanno una corposità unica, un’individualità che non può, in nessuno momento, essere scambiata per null’altro di diverso da ciò che è. Ai suoi piatti tradizionali e alle spezie, prima tra tutte il peperoncino in ogni sua declinazione, dedicheremo un capitolo a parte.

Se parliamo di bevande tradizionali messicane, parte integrante delle tradizioni e dell’identità del paese, conosciamo in tanti le più note: Tequila, Mezcal, Pulque, Pox. Ad ognuna di esse è legata, nella sua origine, una leggenda o un qualcosa di mistico e a volta soprannaturale.

Ma in questa pagina vogliamo parlare di una bevanda meno conosciuta all’estero, ma molto usata nella zona di Oaxaca: il Tejate.

Il Tejate è una bevanda analcolica a base di mais tostato e fiori di cacao (quello originale proviene da San Andres Huayapam, poco distante dalla città di Oaxaca). In alcune ricette vengono aggiunti anche la cannella ed il mamey, un frutto esotico poco conosciuto dalla polpa dolcissima e cremosa, vera e propria miniera di proprietà benefiche.

Ancora oggi popolare tra i discendenti delle popolazioni indigene Mixteca e Zapoteca, il Tejate veniva chiamato “la bevanda degli dei” (come lo era anche il cioccolato, a ben vedere!!!! Ma si sa…ogni bevanda ha la sua magica importanza ed entra per definizione nel regno degli dei!) al punto da dedicargli un’importante fiera: la Fiera del Tejate che si tiene presso diverse comunità indigene nelle valli centrali di Oaxaca ma che trova la sua culla a San Andrés Huayapamdurante la domenica delle Palme. Durante la fiera le donne, chiamate “tejateras”, preparano anche gustose ricette della tradizione culinaria oaxaqueña, sempre a base di Tejate: biscotti ripieni, pane, gallette.

Preparare il Tejate richiede un processo assai lungo che inizia il giorno prima; successivamente il mais, unito agli altri ingredienti, viene battuto nell’acqua con il ghiaccio e la spuma grumosa di colore chiaro che fuoriesce è il segno che la contraddistingue: maggiore è la schiuma, migliore è la qualità di questa deliziosa e rinfrescante bevanda!

Che sapore avrà? Certamente un marcato sapore di cacao che non nasconde, tuttavia, la consistenza ed il sapore degli altri ingredienti, in particolare il mais. L’olfatto è invece piacevolmente solleticato dal profumo che i fiori di cacao regalano a questa bevanda.

…..e visto che arriva l’estate, cosa aspettiamo a partire e a rinfrescarci con questa deliziosa ed esotica bevanda?

Oaxaca è inclusa nel nostro Gran Tour del Messico con guida italiana.

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other